Il Vino

Vino col fondo

Il vino con rifermentazione in bottiglia (o col fondo) altro non è che il Prosecco realizzato secondo il metodo di una volta, quando i macchinari per la spumantizzazione non erano ancora stati inventati.

Quando il vino viene imbottigliato subisce la rifermentazione spontanea che porta ad una leggera presa di spuma dovuta agli zuccheri residui della prima fermentazione; Quello che si ottiene da questo processo è un vino asciutto, fruttato, aromatico e con un leggero deposito di lievito (autore della rifermentazione) sul fondo della bottiglia.

Il vino col fondo deve le proprie caratteristiche al tipo di terreno da cui nasce l’uva e dal clima che la circonda. Questo implica che ogni zona del paese e ogni annata siano caratterizzate da un vino con peculiarità diverse

02web
01web

Vino bianco frizzante

Il vino frizzante è un vino delicato, di buona aromaticità ed eleganza. La sua grande freschezza esalta profumi fruttati e floreali con sentori di pera e frutta esotica.
Presenta un perlage fine e persistente, sollecitando il palato in modo suadente.

Il vino per ottenere il perlage viene messo in autoclavi dove avviene la rifermentazione, che dona profumi ed aromi caratteristici. Qui vi rimane per 2 mesi in modo da renderlo originale. Al termine del processo viene imbottigliato ed è pronto per essere gustato.

Tutte queste caratteristiche organolettiche, peculiari del vino frizzante, sono donate dal territorio di produzione: un territorio unico ed estremamente caratteristico che marca in modo unico il prodotto.